Loading...

Il nostro territorio

Per votare la Chiusa di Casalecchio, già patrimonio dell’Unesco dal 2011, come “luogo del cuore” c’è tempo fino al 20 novembre.

La Chiusa di Casalecchio candidata a “Luogo del Cuore” 2016

La decisione di proporre la Chiusa di Casalecchio di Reno e i Canali di Bologna come «Luogo del Cuore all’edizione 2016» nasce dalla volontà di legare il territorio alla vita dei cittadini, il passato con il presente, la cultura al cuore. Tutti i cittadini della città di Bologna e della sua area metropolitana ricordano questo posto come un luogo magico a cui sono legati dei bellissimi ricordi di infanzia.

Cna a tal proposito ha aderito al Contratto di Fiume, per valorizzare questo patrimonio storico, paesaggistico e architettonico del territorio legato alla Chiusa di Casalecchio risalente all’XI secolo e diventata nel 2011 patrimonio dell’Unesco.

La manifestazione “Luogo del cuore”, promossa dal Fai in collaborazione con Intesa San Paolo, è ormai arrivata alla sua ottava edizione, e quest’anno terminerà il 30 Novembre. Bologna può infatti contare su una ricca rete idrica del sotto suolo, grazie a un efficientissimo sistema idrico di regimazione delle acque del Reno e del Savena; non esistono quindi solo la finestrella di via Piella o la Salara come testimonianza dell’antico porto fluviale a Bologna.

Molti sono i canali che si diramano dalla Chiusa di Casalecchio, ben 67 chilometri di canali, seppur coperti, che attraversano la città di Bologna. Il sottosuolo di Bologna è un inestimabile percorso di pozzi, cunicoli, gallerie e acquedotti che vanno a formare quella la «Bologna città d’acqua», ricca di suggestioni e portatrice di una storia secolare.

La Chiusa è anche sinonimo di valore ambientale essendo immersa, pur essendo localizzata in prossimità di aree urbane, in un contesto di grande pregio naturalistico. Un ulteriore motivo di adesione è legato alla volontà di promuovere la partecipazione e la conoscenza come stimolo per generare nuovi percorsi virtuosi di valorizzazione della Chiusa stessa e dei territori coinvolti. Un’occasione quindi per riscoprire una Bologna cresciuta grazie ai suoi canali e pronta ad accogliere le nuove sfide culturali e sociali legate al prezioso «oro blu».

Come votare la Chiusa di Casalecchio di Reno e i Canali di Bologna (entro 20 novembre)

  • sul sito www.iluoghidelcuore.itaccedendo alla scheda Chiusa di Casalecchio e Canali di Bologna (iluoghidelcuore.it/luoghi/153)
  • attraverso i moduli di raccolta firme dedicati al Luogo, scaricabili dal sito e distribuiti presso il Consorzio della Chiusa di Casalecchio e del canale del Reno, in via della Grada 12, Bologna.
  • attraverso la App FAI - disponibile su App Store e Google Play - all’interno della sezione dedicata a «Luoghi del Cuore»
  • nelle filiali del Gruppo Intesa Sanpaolo